Come trattare l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Si raccomanda di iniziare il trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica il prima possibile, poiché in uno stato trascurato la malattia porta a lesioni degenerative e distrofiche dei dischi intervertebrali. Il principale pericolo della malattia risiede nel fatto che in seguito la forma e la struttura dei dischi intervertebrali cambiano gradualmente e i nervi intercostali possono essere danneggiati. Questa malattia influisce sulla qualità della vita del paziente.

Il meccanismo di sviluppo della malattia

È possibile evitare gravi complicazioni e iniziare il trattamento in tempo solo se si conosce esattamente l'osteocondrosi della regione toracica e quali sintomi provoca. In primo luogo, la malattia colpisce il tessuto osseo, quindi la cartilagine, il tessuto connettivo e muscolare. Anche aterosclerosi, prostatite, pneumosclerosi e altre patologie possono svilupparsi sullo sfondo dell'osteocondrosi.

Osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Secondo le statistiche, nel mondo ci sono circa il 30% dei pazienti con malattie della colonna vertebrale e i giovani si ammalano sempre più spesso. L'osteocondrosi nella zona del torace è meno comune che in altre parti della colonna vertebrale e presenta sintomi caratteristici. Ciò è dovuto alla diversa struttura di questo reparto rispetto agli altri (ci sono più dischi e la mobilità è minore).

Le costole e lo sterno assumono un certo carico, quindi i sintomi dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica possono talvolta essere confusi con l'infarto del miocardio. Questo tipo di osteocondrosi non provoca dolore durante l'esercizio o il movimento, come nell'osteocondrosi lombare (quindi la diagnosi può essere difficile). Le complicazioni associate all'angina pectoris o all'insufficienza respiratoria vengono in primo piano.

Le vertebre toraciche superiori sono più spesso coinvolte nel processo patologico. I fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo della malattia includono:

  • eredità;
  • afflusso di sangue alterato;
  • danno al disco intervertebrale;
  • cambiamenti legati all'età;
  • eccessiva attività fisica.

La malattia si verifica per tali motivi:

  • ipodinamia;
  • indebolimento del corsetto muscolare;
  • difetto congenito della colonna vertebrale;
  • processo infettivo;
  • disturbo ormonale.

Inoltre, l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica, che presenta sintomi caratteristici e un regime di trattamento complesso, può verificarsi per i seguenti motivi: stress cronico, ipotermia e condizioni di lavoro difficili. Sotto l'influenza di cambiamenti degenerativi, il nucleo pulpare della vertebra inizia gradualmente a perdere liquido e la funzione di deprezzamento peggiora. A causa del fatto che l'anello fibroso diventa più vulnerabile, inizia gradualmente a collassare.

Come si manifesta la malattia

L'osteocondrosi toracica può manifestarsi in modi diversi a seconda dello stadio del processo patologico, dell'età del paziente e del grado di danno alla colonna vertebrale. I segni di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica possono assomigliare alle patologie degli organi interni, quindi grande importanza è attribuita alla corretta diagnosi.

L'osteocondrosi toracica presenta i seguenti sintomi:

  • sindrome addominale;
  • dorsago;
  • sindrome polmonare;
  • cambiamenti nel muscolo cardiaco;
  • segni neurologici.

Come si manifesta l'osteocondrosi toracica:

  • dolore negli spazi intercostali;
  • dolore al petto;
  • limitazione della mobilità;
  • intorpidimento di alcune parti del corpo.

Il paziente di solito lamenta un dolore caratteristico nella zona del torace, tra le scapole o le costole. Il dolore può diventare più intenso durante lo sforzo fisico, con bruschi piegamenti della parte superiore del corpo o dopo essere rimasti a lungo in una posizione scomoda. Il dolore può essere inflitto alla parete addominale anteriore, al fegato o al cuore. Pertanto, spesso con una combinazione di altri sintomi, è possibile fare una diagnosi errata e non identificare la malattia in tempo.

La sensazione di mancanza d'aria è dovuta al fatto che il tessuto polmonare non si espande a sufficienza e la frequenza respiratoria aumenta. Una vertebra che ha subito cambiamenti secondari finirà per ricoprirsi di un'escrescenza ossea e interromperà il normale funzionamento delle articolazioni intervertebrali.

Leggermente meno spesso, il paziente può essere disturbato da insonnia, intorpidimento o gattonare sulla pelle. Inoltre, i sintomi neurologici possono essere una tensione riflessa nei muscoli del torace e una disfunzione degli organi pelvici o una diminuzione della potenza maschile. Inoltre, i pazienti possono lamentare debolezza alle mani, che è associata a disturbi circolatori e ipossia tissutale. Durante un'esacerbazione della malattia, il paziente può lamentare un forte dolore o l'incapacità di svolgere le normali attività.

Consultivo. Con l'età, i cambiamenti nella colonna vertebrale in ogni persona progrediscono, quindi, all'età di 40 anni, l'osteocondrosi si verifica in molti pazienti. Visite mediche regolari, che dovrebbero essere eseguite da persone a rischio di sviluppare osteocondrosi toracica, aiuteranno a identificare la malattia e prevenire le complicanze.

Segni clinici

Con la sconfitta della regione toracica, i sintomi possono comparire sotto forma di dolore, dorsalgia o dorso. Dorsago è considerato uno dei principali segni dello sviluppo del processo patologico della colonna vertebrale e si manifesta con dolore acuto. Molto spesso si verifica in una persona quando è impegnata in un lavoro monotono o monotono. Il dolore può essere molto grave e persino interferire con la normale respirazione. La dorsalgia è una sindrome clinica con molte cause. La natura del dolore può essere diversa: dolore doloroso, bruciore, dolore, taglio. Quando si palpa nell'area della colonna vertebrale toracica, il dolore di solito si intensifica.

Segni di osteocondrosi toracica nelle donne:

  • dolore nell'area del disco intervertebrale danneggiato;
  • simulazione di malattie degli organi interni;
  • Dolore e sensibilità ridotta lungo la radice nervosa compressa.

La compressione della radice nervosa, o mielopatia compressiva, è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • funzione motoria compromessa;
  • sensibilità ridotta;
  • dolore lungo il nervo.

La sindrome polmonare è caratterizzata da segni di ipossia e congestione polmonare. L'osteocondrosi toracica nelle donne e negli uomini si verifica senza un aumento della temperatura corporea e può fungere da segno diagnostico differenziale.

Come si manifesta l'osteocondrosi nei bambini: il dolore appare nell'area del danno spinale. A causa del dolore costante, il bambino può diventare irritabile o lunatico e rifiutarsi di mangiare. Nel tempo, c'è un esaurimento del sistema nervoso e gli effetti negativi dell'osteocondrosi sull'intero corpo del bambino.

Gradi di osteocondrosi toracica

A seconda che l'osteocondrosi acuta sia presente o meno, ci sono diverse manifestazioni di questa malattia:

  • primo grado;
  • secondo grado;
  • terzo grado;
  • quarto grado.

Nella fase iniziale, una persona malata con osteocondrosi toracica sviluppa crepe nell'anello fibroso, dolore alla colonna vertebrale e oltre. Il dolore può essere costante o lancinante. Inoltre, si possono osservare contrazioni muscolari spasmodiche e dolore al cuore.

Con l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica di secondo grado, c'è una mobilità patologica tra le vertebre. Pertanto, il paziente può sperimentare una sublussazione nell'area del torace o può provare disagio con la postura a lungo termine.

Nel terzo grado, i tratti caratteristici sono la rottura dell'anello fibroso e l'emergere del nucleo polposo dietro di esso. In questa fase, la malattia è accompagnata da segni neurovascolari, fissazione insufficiente della colonna vertebrale e un'insolita limitazione della mobilità dovuta alla natura della cifosi o della scoliosi.

Nell'ultima fase, i sintomi dell'osteocondrosi toracica nelle donne o nella metà maschile della popolazione consistono nello sviluppo di processi degenerativi-distrofici delle strutture che circondano la colonna vertebrale. I legamenti interspinali e gialli sono coinvolti nel processo patologico, si forma la fibrosi.

Le complicazioni che a volte si verificano con questa malattia includono la crescita degli osteofiti ossei, l'infiammazione delle radici nervose, il restringimento del canale spinale e la spondiloartrosi. Inoltre, il paziente può sviluppare un'ernia intervertebrale o una distonia vegetativa-vascolare. La gravità delle complicanze dipende direttamente dal decorso della malattia e dall'efficacia del corso di trattamento prescritto.

misure diagnostiche

Per sbarazzarsi dell'osteocondrosi toracica e decidere cosa fare, dovresti prima sottoporti a una diagnostica di alta qualità. Il metodo di esame più accessibile e informativo è il metodo a raggi X. Il sospetto di osteocondrosi è possibile se il paziente ha contorni irregolari del disco intervertebrale, la forma del corpo vertebrale cambia, l'altezza del disco intervertebrale diminuisce, compaiono osteofiti o ernia.

Fare la diagnosi corretta e scoprire come trattare l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica aiuterà l'esame del contrasto a raggi X (discografia), che determinerà i contorni irregolari del nucleo polposo. Nei casi avanzati, il mezzo di contrasto riempie completamente il disco intervertebrale o entra nel canale spinale.

Con l'aiuto di un metodo diagnostico come la risonanza magnetica, è possibile rilevare i cambiamenti nei tessuti molli e determinare il coinvolgimento del midollo spinale nel processo patologico.

Se necessario, viene inoltre prescritto un esame ecografico del cuore o un elettrocardiogramma. Dopo aver raccolto l'anamnesi, il trattamento medico dell'osteocondrosi viene effettuato tenendo conto della gravità della malattia, dell'età del paziente, della presenza di malattie concomitanti e della presenza di determinate manifestazioni cliniche.

Come viene effettuato il trattamento

Poiché è impossibile riprendersi completamente dall'osteocondrosi toracica, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile per fermare il processo patologico nei dischi intervertebrali. Come trattare l'osteocondrosi toracica dovrebbe dirlo al medico curante, ma in generale la terapia complessa è la seguente:

  1. terapia farmacologica;
  2. Fisioterapia;
  3. Fisioterapia;
  4. Psicoterapia;
  5. terapia manuale;
  6. Agopuntura.

Nella maggior parte dei casi, viene eseguito un trattamento farmacologico e viene prescritta una terapia conservativa. Il metodo medico di trattamento include l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei e glucocorticosteroidi. Il trattamento farmacologico dell'osteocondrosi toracica include anche un farmaco per migliorare le condizioni del tessuto cartilagineo.

L'osteocondrosi toracica comporta il trattamento con antispastici e miorilassanti per ridurre gli spasmi muscolari. Per mantenere il fluido nel disco intervertebrale, il farmaco papaina aiuterà e per eliminare il dolore vengono prescritti antidolorifici. L'osteocondrosi toracica, che presenta sintomi di danno cartilagineo, deve essere trattata con condroprotettori.

La medicina tradizionale ti dirà come sbarazzarti dell'osteocondrosi a casa. I mezzi più efficaci, per i quali ci sono recensioni positive, sono la radice di sedano e la radice di girasole.

L'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica nei periodi di esacerbazione richiede tale trattamento:

  1. riposo a letto rigoroso;
  2. alimentazione equilibrata;
  3. limitazione della mobilità.

Consultivo. Il medico curante decide come curare l'osteocondrosi della regione toracica, ma il paziente può accelerare il processo di guarigione se segue rigorosamente tutte le raccomandazioni, rinuncia alle cattive abitudini e inizia ad aderire a uno stile di vita sano.

Il compito principale in caso di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica è il trattamento volto a fermare la distruzione dei dischi intervertebrali e ripristinare la biomeccanica della colonna vertebrale. Dopo aver eliminato il dolore intenso e costante, il paziente può condurre una vita normale.